Serata Cubana
Serata di sabato 11 Dicembre 1999, promossa per raccogliere dei fondi da destinare al progetto La Cueva de l'Indio. Articolo di Mariangela, viaggiatrice Pindorama, una delle organizzatrici della serata. In molti hanno risposto al nostro appello e grazie alla disponibilità della Cooperativa la Cordata che ha messo a nostra disposizione una sala molto accogliente, abbiamo raggiunto il numero di quasi sessanta persone.

La serata si è svolta con una cena a base di piatti ispirati alla cucina latino americana che a giudicare dai commenti e dai ripetuti assaggi dei partecipanti è stata molto apprezzata. Vi assicuro che non è stato semplice preparare il cibo per un numero così elevato di persone e nei giorni precedenti la mia casa si è trasformata in una vera e propia dispensa e cucina attrezzata per grandi eventi!!

Nel corso della serata abbiamo illustrato il progetto e proposto una serie di immagini di viaggio che, accompagnate da un intenso commento di Daniela, spero possano essere riproposte e siano uno stimolo per intraprendere altri viaggi a Cuba.

Ma è stata soprattutto la considerazione che un viaggio è bello che lasci una traccia nel presente a coinvolgerci in questa impresa, come del resto avevamo fatto anche l' anno passato di ritorno dalla Repubblica Dominicana.

Quasi sempre dopo un periodo intenso come quello trascorso durante il viaggio ci si incontra e ci si rivede spesso ed è proprio in questi incontri che è maturato il desiderio di portare avanti il progetto comune e di rispondere a un appello raccolto durante il soggiorno a Cuba.

Il progetto la Cueva de l' Indio che a nostro avviso meritava di essere sostenuto, non era una richiesta come per altri di aiuto finalizzata a sostegno di iniziative come ospedali e in un certo senso più a diretta ricaduta sulla popolazione, perchè la realtà cubana è molto diversa da quella dei paesi del centro America. Ma è un progetto che prevede la bonifica e la riqualificazione di una zona urbana dove è presente appunto una grotta o caverna detta "Cueva del Indio", ora molto degradata che dopo forti piogge o temporali riserva l' acqua che non riesce a smaltire sull' intero quartiere allagandolo.

L' intervento e il progetto che ci è stato illustrato sia con una visita sul luogo sia con del materiale illustrativo, accompagnato dai costi di realizzazione e da una serie di punti che comprendono aspetti tecnici e finalità, prevede la bonifica della zona
che dovrà diventare un parco.

Il progetto ha tra gli obiettivi non solo quello di coinvolgere le istituzioni ma in particolare la gente del quartiere, dai bambini agli adulti agli anziani che saranno poi i fruitori del parco.

Per realizzare tutto questo la somma necessaria corrisponde a dodicimilioni di Lire italiane; tra le associazioni che stanno promuovendo l' iniziativa figurano il Giardino Botanico dell' Habana, la Fondacion de la Naturaleza y el Hombre che ha organizzato il nostro soggiorno a Cuba e quanti vogliono partecipare. Nel corso della serata abbiamo raccolto la somma di Lire duemilioni al netto delle spese, somma che grazie ad altri contributi sta già aumentando.

Una parte di questi soldi sarà destinata anche a un altro progetto che riguarda la realizzazione di piccoli orti urbani in cui mettere a dimora piante ed essenze medicinali, per sopperire alla mancanza di medicine dovute all' embargo.

Un recupero della medicina naturale quindi e anche in questo caso un tentativo di suscitare interesse tra la popolazione del quartiere per spingerla a mettere in pratica quanto visto e sperimentato.


 
Home | Chi siamo ? | Viaggiare in modo responsabile | Caratteristiche dei viaggi | Programmi di viaggio
Servizio di biglietteria aerea | Attività associative | Appuntamenti culturali | Le cartoline dei viaggiatori
La talpa | Links
 
PINDORAMA Viaggi Consapevoli
via Veniero, 48 - Milano (Italia)
telefono:+39+(0)2+39218714
[email protected]